Chi siamo

Scuola Primaria PELUZZO DIREZIONE 2La Nuova Direzione Didattica nasce a Vasto il 1° settembre 2012 per effetto del dimensionamento scolastico. 
Parte integrante della nuova istituzione è l'ex-Primo Circolo istituito già dal 1926, area importante della città e della sua storia. Per numero di alunni, di personale docente e collaboratori è il più grande della Regione Abruzzo.
La Direzione è ben inserita nella realtà territoriale odierna, la cui economia è incentrata soprattutto nel settore terziario, turistico e industriale.
La scuola non può ignorare le esigenze nuove della società e deve preparare le nuove generazioni alle sfide che saranno chiamate ad affrontare.
Le conoscenze, le competenze e la cultura sono patrimonio di pregio su cui costruire il futuro: è indispensabile pertanto che ogni aspetto del funzionamento del sistema scolastico risponda a criteri di efficienza ed efficacia rispetto alla crescita e al traguardo degli apprendimenti.
La progettazione didattica ed educativa di una scuola mostra la sua identità nella società: attraverso un processo di autonomia accoglie e risponde alle istanze di sistematicità e di coerenza dell'insegnamento, dell'integrazione degli alunni stranieri.
Si prende carico, inoltre, della diversità degli alunni e della loro formazione da cui l'esigenza di sviluppare anche nella scuola un'identità consapevole ed aperta al riconoscimento e alla garanzia di libertà e di uguaglianza nel rispetto delle differenze di tutti e dell'identità di ciascuno.
E' per questo che dalla fine degli anni '90 la progettualità della nostra Direzione ha abbracciato un sempre più ampio raggio di istanze: si è fatta carico di favorire indispensabili processi d'integrazione fra culture, ha promosso progetti atti a favorire sentimenti di solidarietà, di attenzione all'ambiente e alla salute.
La scuola, le istituzioni, gli Enti Locali, le Associazioni presenti nel Territorio sono numerosi e concorrono, ciascuno secondo specificità e risorse proprie, a creare un clima sociale nel complesso positivo, nel rispetto di tradizioni ed identità.

TRADIZIONE

Unisce SCUOLE DELL'INFANZIA e PRIMARIE di lunga e radicata tradizione, disseminate nell'intero territorio di Vasto.

OSPITALITÀ

  • Accoglienza,
  • dialogo costante, condivisione di finalità, obiettivi, metodi e strumenti,
  • partecipazione attiva e consapevole degli alunni e delle famiglie, rappresentano la via maestra su cui incanaliamo l'azione educativa e didattica.

AMBIENTE DI APPRENDIMENTO

La scuola promuove un rapporto positivo con la conoscenza, in un ambiente che fa leva sulla relazione, sulla motivazione, sul coinvolgimento, sulla partecipazione attiva al dialogo educativo e didattico.

DIDATTICA LABORATORIALE

I percorsi didattici sono caratterizzati da attività operative, per consentire il passaggio dall'esperienza e dalla sperimentazione alla rielaborazione e concettualizzazione.

Sviluppo delle COMPETENZE

La didattica per competenze predispone l'alunno a fare proprio, a utilizzare nella vita ciò che viene insegnato e sperimentato a scuola
È una metodologia basata sulla ricerca, scoperta, sul coinvolgimento attivo.

CONTINUITÀ

Le scelte organizzative e didattiche dei due livelli di scuola, sono condivise, progettate e sviluppate in modo coerente ed unitario: partendo dal profilo atteso del bambino alla fine della scuola dell'infanzia fino ai traguardi di competenza della primaria.

CONTINUITÀ E UNITARIETÀ DEL CURRICOLO

L'itinerario scolastico dai tre agli undici anni, pur abbracciando due tipologie di scuola caratterizzate ciascuna da una specifica identità educativa e professionale, è progressivo continuo.
Negli anni dell'infanzia la scuola accoglie, promuove e arricchisce l'esperienza vissuta dai bambini in una prospettiva evolutiva, le attività educative offrono occasioni di crescita all'interno di un contesto educativo orientato al benessere, alle domande di senso e al graduale sviluppo di competenze riferibili alle diverse età, dai tre ai sei anni.
Nella scuola del primo ciclo la progettazione didattica, mentre continua a valorizzare le esperienze con approcci educativi e attivi , è finalizzata a guidare i ragazzi lungo percorsi di conoscenza progressivamente orientati alle discipline e alla ricerca delle connessioni tra i diversi saperi.

UNA SCUOLA PER TUTTI E PER CIASCUNO

La comunità professionale, consapevole della centralità del bambino, è volta a prendersi cura dei bisogni di tutti gli alunni ( secondo un'ottica di individualizzazione e di personalizzazione) affinché ognuno possa compiere i passi necessari e possibili per incoraggiare, sostenere e raggiungere i traguardi di sviluppo, in armonia con ritmi, abilità e potenzialità di ciascun bambino.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter