Viaggio nella conoscenza

Viaggio nella conoscenza


Il tempo che passa e va… tic tac, tic tac, tic tac.
Dipartimento tecnologico


PREMESSA
Lo “spazio” e il “tempo” hanno un ruolo essenziale nel determinare l’ articolazione e la strutturazione delle conoscenze e delle esperienze del bambino, anche in funzione delle interazioni culturali offerte dall’ ambiente di vita e dalla scuola.
Per il bambino vivere un ambiente caratterizzato da abitudini, riti, ruoli ben precisi è molto importante perché lo sostiene nel suo processo di consolidamento dell’ identità e lo rassicura nella molteplicità del proprio fare e sentire.
All’ interno del concetto di “tempo” (tempo cronologico, tempo psicologico, tempo come durata/contenitore, tempo come condizioni atmosferiche,…) “ il tempo atmosferico” si presta ad essere indagato da più punti di vista (scientifico, ambientale, antropologico, emotivo, matematico) ma la scelta del dipartimento è quella di concentrarsi sull’ aspetto logico-matematico attraverso la simbolizzazione delle condizioni meteorologiche più evidenti,l’interpretazione e la quantificazione dei dati.

DESTINATARI
Tutti i bambini : grande gruppo, piccolo gruppo per età di sezione e/o di intersezione.

TEMPI
Ottobre/Maggio

METODOLOGIA
Sperimentazione, attività concreta, gioco, didattica laboratoriale.
Con questo metodo ai bambini viene data la possibilità di imparare scoprendo operativamente,elaborando congetture e formulando ipotesi, così da acquisire consapevolezza attraverso la sperimentazione, l’ attività concreta e il gioco, per poi solo successivamente, passare all’ astrazione alla simbolizzazione.
Traguardo di competenze
Organizzazione e rappresentazione dello spazio e del tempo partendo dal campo osservabile (fare esperienza) e poi a livello di pensiero rappresentativo.

OBIETTIVI
• Conoscere l’organizzazione sequenziale e spaziale del proprio agire.
• Rappresentare con immagini la ricorsività delle routine.
• Orientarsi nei tempi e negli spazi della vita scolastica.
• Stabilire la successione temporale delle sequenze di una narrazione ascoltata.
• Raccontare una storia ascoltata seguendone la successione temporale.
• Simbolizzare il tempo meteorologico.
• Individuare relazioni quantitative.
• Raggruppare e confrontare secondo criteri dati.
• Registrare e confrontare le quantità.
• Sviluppare le capacità di osservazione e di riflessione.
• Scoprire le qualità di alcuni elementi.
• Sperimentare la conoscenza come conquista e scoperta.

ATTIVITA'
- Esperienze ludiche
- Rappresentazione e registrazione delle azioni osservate nello stesso lasso di tempo che si
ripetono quotidianamente a scuola e a casa.
- Contemporaneità.
- Conversazioni sulle sensazioni e percezioni legate al tempo scuola.
-Analisi e rielaborazione di racconti ascoltati in base agli indicatori temporali prima/dopo/infine.
- Riordino e verbalizzazione delle sequenze illustrate di un racconto.
- Costruzione dell’orologio del tempo scuola, del cartellone degli incarichi, della settimana,
dei mesi, delle stagioni, calendario delle presenze, giorno/notte,…
- Costruzione di clessidre di diversa grandezza.
- Storia personale (tempo come memoria storica)
- Realizzazione di cartelloni per la registrazione dei dati meteo rilevati.
- Costruzione di istogrammi con i dati meteo tabulati e relativi conteggi.
- Giochi di raggruppamento, classificazione, seriazione, percorsi…

VERIFICA IN ITINERE E FINALE
Sarà condotta tramite l’ osservazione, sia occasionale che sistematica, tenendo presente che
non è importante il risultato dell’ intervento educativo ma i processi che riesce ad attivare.

VALUTAZIONE
La valutazione riguarderà le prestazioni del bambino riferendosi ad aspetti specifici (Indicatori dicompetenze) con griglie strutturate che indicano il comportamento con i livelli.

ESTENSIONE ATTIVITA’
Uscite e manifestazione finale.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter