Libriamoci

 

 Immagine2                    Nuova direzione didattica

Anno Scolastico 2014/2015

Scuola Primaria

Progetto didattico di Educazione alla Lettura


LIBRIAMOCI

Leggere rende liberi


a) Premessa
La circolare n° 105 del 27.03.1995 relativa al “Piano per la promozione alla lettura nelle scuole di ogni ordine e grado” promuove la lettura non solo come abilità linguistica ma anche come attività libera e capace di porre il soggetto in relazione con se stesso e con gli altri.
Il significato e l’estensione del termine “lettura” è da intendersi come processo continuo tendente alla formazione di un lettore autonomo e consapevole.
Tale processo impostato fin dalla scuola materna trova ampio spazio nella scuola elementare e segue, in raccordo armonico, nella scuola media.
L’educazione alla lettura è da considerarsi, quindi, uno degli obiettivi formativi principali della scuola elementare in quanto, se raggiunto, consente di saper gestire autonomamente e consapevolmente il proprio rapporto con la sfera dell’informazione e con le aspirazioni culturali.
L’interesse per la lettura accomuna le generazioni ed è pertanto strumento interessante e funzionale allo sviluppo e recupero di rapporti affettivi e di interesse comuni tra alunni ed insegnanti, bambini e adulti.

b) TRAGUARDI PER COMPETENZE E FINALITÀ
- Favorire negli alunni il piacere per la lettura.
- Stimolare nei bambini l’amore per i libri intesi come strumenti non meramente scolastici, bensì come mezzi adatti a conoscere,   fantasticare, divertirsi.
- Educare all’ascolto attivo e alla comunicazione orale
- Incentivare la curiosità e l’interesse verso i libri di vario genere letterario
- Educare i bambini alla lettura attiva e consapevole
- Stimolare il pensiero creativo e fantastico
- Favorire i processi di scrittura creativa
- Riflettere e sviluppare la discussione su valori e temi quali:
- Diversità
- Ascolto
- Ecologia
- Ricordo e tradizione
- Sentimenti
- Igiene
- Amicizia
- Creatività
- Interculturalità
- Emozioni
- Collaborazione
- Legalità

c) Iter operativo
Il progetto prevede i seguenti percorsi:
- Lettura collettiva / individuale / interpretata di racconti, storie, romanzi di vario genere letterario;
- interazione e scambio di esperienza di lettura tra pari;
- utilizzazione di varie forme di lettura creativa ed espressiva;
- coinvolgimento attivo dei genitori e dei nonni nelle attività.
- Costruzione e somministrazione di questionari e schede relative al progetto
- Partecipazione e/o allestimento di mostre - mercato di libri per ragazzi con scambi tra le classi di segnalazioni e materiali degli      stessi bambini lettori
- Incontro dei bambini con specialisti della letteratura per ragazzi (Case editrici e autori)
- Realizzazione di una biblioteca di classe
- Allestimento di mostre dei lavori realizzati dai bambini durante l’anno scolastico
- Organizzazione per plesso de “LA SETTIMANA DEL LIBRO” in concomitanza con il MAGGIO DEI LIBRI (iniziativa promossa dal  Centro per il libro e la lettura (w.w.w. cepell.it) ogni anno, nella scuola verranno organizzate manifestazioni varie nelle classi  coinvolte
- Realizzazione e messa in scena di rappresentazioni teatrali quale oggetto di verifica e sintesi delle esperienze vissute
- Visione di eventi di “Lettura spettacolo”
- Visite guidate a biblioteche, librerie e tipografie
- Realizzazione di un diario fotografico e video delle attività svolte per la realizzazione del progetto
- Interpretazione grafica, con varie tecniche, di personaggi e sequenze narrative


I contenuti e le attività proposte, per tutto il ciclo della scuola primaria, saranno adeguate alle classi di appartenenza degli alunni e alla programmazione realizzata dagli insegnanti nelle singole classi aderenti al progetto.

d) Aspetti didattico-organizzativi
- Il progetto ha natura pluridisciplinare per cui attraverso un attento adeguamento delle programmazioni disciplinari si cercherà il   massimo raccordo con le attività curriculari anche a classi aperte
- Le attività verranno svolte in orario scolastico ed extrascolastico a seconda delle esigenze e dei percorsi di ciascuna classe o      gruppo di classi
- Classi interessate e Insegnanti coinvolti sono specificati in fondo al progetto

e) Tempi/fasi di realizzazione
 Durata del progetto: anno scolastico 2014/2015

f) Metodi
- Esposizione e commento dell’insegnante di cronache, racconti, brani letterari, concetti (anche attraverso l’ausilio di audiovisivi)
- Lettura guidata, collettiva, personale ed interpretata
- Conversazione
- Discussione riassuntiva e finalizzata
- Esercitazioni:
  - su schede didattiche
  - ideazione, progettazione e realizzazione di “oggetti” con materiali scelti
  - attività di drammatizzazione (role-play)
  - simulazioni e giochi (su canovacci, brani letterari, …)

g) Strumenti e sussidi
- Sussidi audiovisivi
- Supporti: lavagna, cartelloni, LIM, Computer …
- Materiali strutturati: schede, libri. h) Verifica

Con gli insegnanti:
le verifiche verranno fatte in occasione dei Collegi Docenti ed occasione delle sedute di programmazione collegiali programmate
Con genitori rappresentanti:
in occasione dei consigli di interclasse
Con gli alunni:attraverso la preparazione di eventi e la produzione di artefatti vari

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter